logo rai1 per juniorlogo rai yoyo

Interpreti Zecchino 2016

I Cartoni dello Zecchino 2016







Kyro

                                                              

Testo: E. Di Stefano                                              Musica: M. Iardella

 

SOLISTA:                  Kyro giocava col vento in un bosco di tigli;

                               Tra merli, farfalle, cinghiali, conigli.

                               Tirava le punte di selce, le pietre, le frecce.

                               Ancora il fucile non c’era,

                               Ma lui col pensiero già faceva così:

CORO:                     Tatatan-tatatan-tatatan!


SOLISTA:                 Diceva: ma come son bravo e che grande scompiglio

                               Di foglie, formiche, di rane tra i tigli!

                               Ma senti che ritmo, che meraviglia!

                               Nemmeno mi accorgo del tempo che fa!

CORO:                     Ma che tempo che fa?

 

TUTTI:                     Fa che intanto nevica e come è bianca la neve!

                               Fa che piove e grandina sopra i campi e le siepi.

                               Fa che fa un freddo cane per ogni uomo e per chi,

                               Formica, pesce o rana andrebbe via da lì.

 

 CORO:                      Tatatan-tatatan-tatatan

                                 Tatatan-tatatan-tatatan

 

SOLISTA:                  Kyro vestiva con pelli di orso e conchiglie.

                               Cacciava cinghiali, gazzelle e conigli.

                               E già si vedeva signore del fuoco e del tuono,

                               Del lampo che accende la notte

                               Con un magico tatatatan!

CORO:                     Ma che tempo che fa?


TUTTI:                     Fa che intanto nevica e come è bianca la neve!

                               Fa che piove e grandina sopra i campi e le siepi.

                               Fa che fa un freddo cane per ogni uomo e per chi,

                               Formica, pesce o rana andrebbe via da lì.

CORO:                     Tatatan-tatatan-tatatan

 

SOLISTA:                  Un giorno che il vento faceva paura                                     

                               Si vide riflesso nell’acqua di un fiume 

CORO:                     Coperto con pelli di orso e conchiglie

                               Mirava alle mosche, alle rane, alle triglie

SOLISTA:                  Si dice che allora, nel grigio del gelo,                                         

                               Cercò qualche cosa tra i fiocchi di neve:    

CORO:                      Un sibilo, un canto, una traccia nel cielo,

                                Un raggio di sole, un volo leggero.

 

SOLISTA:                  Ma c’era soltanto il rombo stonato

TUTTI:                      Di un tatatatan.

SOLISTA:                  Sentì sulla pelle il freddo pungente

                               Di un giorno qualunque

                               Ma che freddo che fa!

CORO:                     Ma che freddo che fa!

 

 

TUTTI:                       Fa che intanto nevica e come è bianca la neve!

                                 Fa che piove e grandina sopra i campi e le siepi.

                                 Fa che un freddo cane e il freddo basta già!                         

                                 Fu il pensiero di un bambino,

SOLISTA:                    Di un milione d’anni fa.

 

Rai.it

Siti Rai online: 847